I L   S I N D A C O

VISTA la nota della Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria 1 prot. 0170426 del 23/09/2022, acquisita al protocollo comunale n. 4727 del 23/09/2022, avente ad oggetto: “richiesta provvedimento divieto uso acque destinate al consumo umano provenienti dall’acquedotto di San Biagio”;

PRESO ATTO che la USL Umbria 1 ha comunicato che l’acqua, prelevata in data 19/09/2022, presenta concentrazioni superiori ai limiti previsti per l’acqua destinata al consumo umano, secondo l’allegato I del D.Lgs. 31/2001 e smi, per l’inquinamento microbico e chimico;

DATO ATTO che:

  • come ipotizzato anche dal Dirigente ASL, i risultati analitici potrebbero essere collegati anche agli eccezionali eventi atmosferici che, nella giornata del 15/09/2022, hanno investito il territorio dov’è ubicata la sorgente di riferimento dello stesso acquedotto;
  • è già stato informato l’Ente gestore della rete idrica circa gli interventi da effettuare per il ripristino delle condizioni di sicurezza;

RITENUTO pertanto necessario, indifferibile e urgente, in attesa di ulteriori valutazioni e controlli analitici, provvedere in merito per tutelare la salute pubblica;

VISTA la legge sanitaria in materia;

VISTO l’art. 50 del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii.

O R D I N A

Per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono integralmente riportate

  • a tutta la cittadinanza, servita dall’acquedotto di San Biagio, il divieto di utilizzo temporaneo dell’acqua ad uso potabile, sino al ripristino dei valori da parte dell’Ente gestore della rete idrica e successivi accertamenti da parte della USL Umbria 1, dell’acqua proveniente dall’Acquedotto San Biagio;
  • è altresì vietato l’utilizzo dell’acqua proveniente dalla Sorgente di San Biagio anche per usi agricoli;

 

 

Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (Ordinanza Sindacale n. 15 del 23.09.2022.PDF)Ordinanza Sindacale n. 15 del 23.09.2022.PDF 
Torna su